Nasce il primo programma radiofonico dedicato ai bambini

Finalmente anche in Italia nasce il 1° canale radiofonico interamente dedicato al mondo del bambini da 2 ai 10 anni: Rai Radio Kids.

Lo ha annunciato il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, intervenendo a ‘Cartoons on the Bay’, il festival internazionale dell’animazione crossmediale in corso a Torino.

“La parola è quell’elemento che mai si modificherà, sarà sempre unica, insostituibile e straordinaria. E la radio è da sempre un media moderno. Così abbiamo deciso di dare forza ai progetti digitali legati ai diversi target e – a partire dal mese di giugno – proporremo Rai Radio Kids, un canale creato per i più piccoli, senza pubblicità come accade in tv”. Antonio Campo Dall’Orto, Direttore Generale della Rai, ha così annunciato la partenza di una nuova iniziativa di grande appeal in occasione dell’edizione 2017 di Cartoons on the Bay. 

Cresce dunque la varietà dell’offerta on air firmata dalla Rai che amplia – nel segno del Servizio Pubblico –  il raggio di azione e la platea da raggiungere su piattaforme non ‘tradizionali’. A partire dal 12 giugno prossimo arriverà Rai Radio Kids: un progetto cross-mediale per bambini 2-10 anni con una offerta di musica e canzoni, colonne sonore dai cartoni animati, narrazione, fiabe, informazione, educazione all’ascolto e alla musica, educazione alla lettura. Rai Radio Kids si occuperà sia ‘dell’intrattenimento per i più piccoli’ sia tematiche sociali per i più grandi, come la lotta al bullismo e l’educazione all’affettività.
“Sentivamo forte il bisogno di dare voce ai bambini attraverso un canale radio a loro dedicato, iniziando un percorso che il resto dell’Europa ha già da tempo intrapreso con successo”, sottolinea il Direttore di Radio Rai Roberto Sergio, “Rai Radio Kids è un progetto unico nel suo genere, che vedrà impegnata l’azienda in un importante sforzo produttivo dedicato ai bambini, rafforzando così il suo ruolo di servizio pubblico”.
Rai Radio Kids è una offerta inedita declinata attraverso tutti i device (DAB – WEB – APP – DDT e SAT), ma anche attraverso spettacoli live (teatro musicale, concerti, eventi), in modo che bambini e bambine possano dar voce ai loro pensieri. In questo senso particolarmente importante sarà la collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Rai Radio Kids, sarà prodotta in collaborazione con la sede e il Centro di produzione Rai di Torino.

Ufficio stampa Rai

DAB Italia punta a sud!

Prosegue il programma di estensione della rete di diffusione  DAB Italia, operatore che diffonde i programmi  radiofonici  di Radio DeeJay, RDS, Radio Maria, Radio Capital, Radio 24, R101, m2o e Radio Radicale.

In estate e autunno sono stati attivati 14 nuovi  impianti che hanno significativamente potenziato la copertura estendendosi in aree molto importanti del paese oltre a grandi direttrici autostradali e di grande comunicazione.

Il programma di sviluppo ha interessato al nord l’area veneta potenziando la copertura tra Vicenza e Padova, in lombardia  il servizio sulla città di Varese. Potenziato, inoltre, il servizio sulla città di Torino. In Alto Adige si aggiunge alla  copertura DAB Italia la città di Brunico e parte della Valle Aurina, località turisticamente molto importanti, dove spesso il servizio FM è insufficiente.

Spostandoci al centro è stato attivato un nuovo impianto a servizio della Toscana centrale ed in particolare la città di Siena e le zone limitrofe.

Finalmente è iniziato il servizio in Umbria . DAB Italia offre ora la diffusione non solo sull’A1, ma anche a Perugia, Spoleto e tutte le aree limitrofe, a cui presto si aggiungerà anche il centro della città di Terni.

E’ iniziata anche la copertura della dorsale adriatica con un primo impianto a servizio di Pesaro, Urbino e della direttrice autostradale verso Ancona.

Altre attivazioni hanno riguardato la Campania in modo da permettere la ricezione dei programmi DAB Italia ad Avellino,  Salerno, oltre alla direttrice autostradale Napoli – Bari.

In Puglia il servizio è stato potenziato in maniera significativa. Brindisi, Taranto, Foggia posso ascoltare i programmi di DAB Italia, così come una parte importante della Basilicata dove è coperta  l’area di Potenza.

E allora…buon ascolto!

EBU Brussel office: una giornata di “Talk on Digital Radio”

La scorsa settimana EBU ha dedicato un’interessante giornata a “Talk on Digital Radio”. Nel contesto del convegno aperto al pubblico sono emersi alcuni concetti fondamentali: primo fra tutti  la radio rimane la fonte di informazione più diretta, indipendente ed affidabile per la popolazione in ogni ora del giorno e per questo motivo deve rimanere free-to-air.

E’ un medium importante nel cammino della comunicazione verso la digitalizzazione e non può essere esclusa dal Digital Single Market dell’Unione europea.  Un crescente bisogno di  informazioni disponibili in mobilità non può essere condizionato da onerosi abbonamenti.

Graham Dixon, Head of EBU Radio, che ha anche partecipato a settembre al convegno di Agcom sulla situazione della DigitalRadio  DAB+ in Italia, ha ribadito che la realizzazione di nuovi programmi in FM è impossibile; al contrario lo standard DAB+ (Digital Audio Broadcasting) permette di moltiplicare l’offerta di programmi nuovi ed a carattere tematico nel medesimo multiplex. Un esempio è la new entry R101 Urban Night di Mediaset dedicata ai suoni e musica metropolitana e notturna.

I paesi dell’EU devono sostenere e garantire a livello legislativo rendendo obbligatoria la commercializzazione di apparati analogici e digitali, sia home sia in-car.

In Italia la copertura del servizio DAB+ su nuove aree metropolitane non si arresta, soprattutto nelle regioni del sud Italia e si prevede che a fine 2016 il 75% della popolazione potrà ascoltare la radio digitale DAB+.

Alto Adige: il DAB si ascolta nelle gallerie

L’Alto Adige è oggi la prima regione italiana a diffondere nelle gallerie la Digitalradio DAB+!

Ad oggi gli automobilisti provvisti di autoradio DAB+ possono percorrere ben 12 gallerie nella provincia di Bolzano e della Bassa Atesina senza interruzione dell’ascolto radiofonico. Altre 3 tunnel sono in fase di esecuzione. Sono diffusi ben oltre 70 programmi nazionali, tra cui  quelli di DAB Italia ed Eurodab Italia,  e locali.

Il Direttore di RAS, Televisione e Radio per l’Alto Adige – Georg Plattner: “E’ molto importante garantire l’ascolto continuativo in galleria di tutti i servizi radiofonici disponibili . E’ garanzia di un fondamentale servizio di sicurezza  in caso di incidenti e di emergenze che permette alla Protezione Civile di allertare immediatamente gli automobilisti,  servizio offerto dalla tecnologia digitale DAB+”.

L’Autorità pubblica la delibera di estensione pianificazione DAB+ a nuove aree

Da oggi si potranno diffondere i programmi locali in DigitalRadio in 8 nuove aree del territorio, ubicate nel centro sud d’Italia tra cui importanti citta metropolitane come Roma, Napoli e Palermo.

In dettaglio sono: Lazio (Roma, Frosinone, Latina e Rieti), Campania (Avellino, Benevento, Napoli, Caserta e Salerno), Basilicata (Potenza e Matera), Calabria (Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria e Vibo Valentia), Sicilia (Catania, Messina, Siracusa, Palermo e Trapani).

Con questa decisione ufficiale dell’Autorità si è raggiunto il 43% della popolazione per quanto riguarda il servizio delle radio locali in tecnica digitale. E’ un passo in avanti molto positivo che permetterà ad un numero sempre più ampio di cittadini di ricevere la radio con questa tecnologia particolarmente apprezzata per qualità e assenza di interferenze.

Gli operatori di rete nazionali, Dab Italia e Eurodab Italia, avranno la possibilità di potenziare ulteriormente la loro rete di impianti per servire in modo sempre più capillare le regioni italiane. In particolare Dab Italia sta predisponendo un piano di attivazioni che riguarderà proprio le aree oggi pianificate con una previsione di inizio del servizio dei nuovi impianti entro la fine di quest’anno.

La copertura delle reti degli operatori privati nazionali raggiungerà presto il tetto dell’80%.

La DigitalRadio ora è on air su Cagliari e provincia

Club DAB Italia lo aveva annunciato qualche tempo fa e ora è realtà!

E’ attivo il primo impianto di trasmissione radiofonica in tecnica digitale DAB+ a copertura della città capoluogo, Cagliari, e delle zone limitrofe.

I programmi ascoltabili sono:

Radio DeeJay, m2o, R101, Radio 24-Il Sole 24 Ore, Radio Capital, Radio Maria, Radio Radicale, RDS

oltre ai programmi ricevibili solo in digitale e con un ricevitore DAB+ e un’autoradio DAB+: Capital Funky, Capital Music, RDS Relax, Radio Maria Albania(in albanese), m2o Dance, Kc1 Test (musica commerciale), Kc2 Test (Jazz&Blues), Kc3 Test (musica retro).

Club DAB Italia attiva un nuovo impianto a Bologna

Club DAB Italia ha annunciato che lo scorso venerdì, 22 aprile, ha attivato un nuovo impianto a potenziamento del servizio indoor e outdoor per l’ascolto della DigitalRadio DAB+ nella provincia di Bologna e zone limitrofe.

I programmi offerti sono:

Radio DeeJay, m2o, R101, Radio 24-Il Sole 24 Ore, Radio Capital, Radio Maria, Radio Radicale, RDS

oltre ai programmi ricevibili solo in digitale e con un ricevitore DAB+ e un’autoradio DAB+: Capital Funky, Capital Music, RDS Relax, Radio Maria Albania(in albanese), m2o Dance, Kc1 Test (musica commerciale), Kc2 Test (Jazz&Blues), Kc3 Test (musica retro).

Vi ricordiamo che nella provincia di Bologna potete ascoltare in Digitalradio DAB+ anche 10 programmi nazionali di RadioRai e 13, sempre nazionali, di EuroDAB Italia.

Buon ascolto!

International Radio Festival 2016 a Milano

Da domani 8 aprile a domenica 10  si svolge la più grande manifestazione dedicata alla radio che alla sua ottava edizione si sposta dalla sede di Zurigo a quella di Milano.

I suoni, le voci, le storie, i volti di chi fa radio e di chi ama ascoltarla per 3 giorni si possono anche vedere.

Ci sono tutti: i grandi network, le radio locali, le radio universitarie, le web-radio e le voci internazionali…e c’è la DigitalRadio DAB+.

IRF2016, un programma dedicato in digitale DAB+, seguirà tutto il Festival .

Con un ricevitore digitale o un autoradio DAB+  i suoni, le note, le idee e le voci delle radio che riempiranno l’Unicredit Pavillion ti seguiranno ovunque sei, ovunque vai.

La DigitalRadio sbarca a Cagliari

4 ottime notizie per gli abitanti di Cagliari!

Il primo operatore nazionale privato, Club DAB Italia, ha appena pubblicato la notizia dell’attivazione del  1° impianto di trasmissione radiofonica in tecnica digitale DAB+ dedicato al servizio della città di Cagliari e zone limitrofe entro la prossima settimana.

Il servizio offrirà l’ascolto di 16  programmi in DAB+ come: Radio DeeJay, m2o, R101, Radio 24-Il Sole 24 Ore, Radio Capital, Radio Maria, Radio Radicale e RDS;  gli altri  ricevibili solo in digitale: Capital Funky, Capital Music, RDS Relax, Radio Maria Albania (in albanese), m2o Dance, Kc1 Test, Kc2 Test, Kc3 Test.

Annunciano, inoltre, l’attivazione di un impianto a copertura del servizio sulla città di Bologna e dintorni a potenziamento della ricezione outdoor e indoor.

Buon ascolto!

Radio Deejay festeggia i suoi 34 anni

Oggi, 25 febbraio, Radio Deejay festeggia il suo D-Day…cioè il suo 34esimo compleanno a Roma, al Palalottomatica. Saranno presenti tutti i protagonisti della radio, tantissimi ospiti e tantissimi ascoltatori appassionati della radio.

Se non potete partecipare di persona dalle 21 potete seguirli in diretta anche con una radio o un’autoradio DAB+ perché…

anche Radio Deejay trasmette in #digitalradio!

Buon divertimento!