Articoli

Ecco a voi la magia della DigitalRadio DAB+!

Inizia la nuova campagna di comunicazione della DigitalRadio che continuerà per 3 settimane nel mese di febbraio, per poi proseguire per tutto il 2017. Il cuore della strategia creativa 2017 è: “La radio è magia, la DigitalRadio è la magia nella tua auto”

La radio digitale parla “magicamente” all’80% degli italiani che ascolta la radio in auto e dice loro di scoprirla in DAB+ con tutti i suoi vantaggi come un suono perfetto, privo di interferenze, facile da usare, servizio di testi e immagini, e contenuti musicali nuovi solo in digitale.

Un terzo dei modelli del gruppo FCA circolanti sulle strade ha la DigitalRadio di serie, tutti i produttori di auto aumentano la dotazione di serie negli allestimenti di fascia media e alta dei propri modelli auto, viene inclusa oramai in quasi tutti i modelli in abbinamento al sistema di navigazione.

Come negli anni precedenti, la nuova campagna della DigitalRadio è programmata sulle emittenti radio commerciali nazionali e locali. Un’attività di marketing coordinata che coinvolge contemporaneamente 13 emittenti nazionali ed un ampio numero di locali con un’unica forte comunicazione pubblicitaria.

Con più di 1000 spot la campagna avrà una copertura di oltre 23 milioni di ascoltatori.

La pianificazione radiofonica sarà affiancata dalla comunicazione online, gli operatori hanno messo a disposizione degli utenti il sito dedicato: www.digitalradio.it.

Anche quest’anno la comunicazione è affidata a StudioMarani.

Per tutte le attività di comunicazione, è stata confermata anche per il 2017 l’agenzia StudioMarani, di Maurizio Marani e Anna Scardovelli – rispettivamente direttore creativo art e direttore creativo copy – che ha realizzato la strategia creativa e i soggetti radio e stampa, oltre alla supervisione di tutte le fasi della produzione.

La DigitalRadio è l’evoluzione naturale della Radio e oggi sempre più diffusa fino a oltre il 75% della popolazione.

Con circa 500.000 nuovi ricevitori home e portatili FM/DAB+ venduti nei maggiori punti vendita italiani, oltre a 5.000 km di autostrade dove si ascolta in DigitalRadio, il potenziamento della copertura indoor delle aree metropolitane del centro-nord Italia e lo sviluppo della copertura nel Sud, Sardegna e Sicilia: sono questi i numeri della Digital Radio oggi in Italia.

Sempre più ampia l’offerta delle case produttrici di auto, di serie su moltissimi modelli e offerta come optional da tutte le case auto.

Gli operatori di rete nazionali e privati  stanno promuovendo la radio digitale nel nostro Paese con un piano di sviluppo fino a oltre l’80% della popolazione entro il 2017.

Trasmettono in Digital Radio: m2o, R101, RDS, RTL 102.5, Radio Kiss Kiss,  Radio 24 il Sole 24 Ore,  Radio Capital, Radio Deejay, Radio Italia solo musica italiana, Radio Maria, Radio Padania, Radio Radicale, Radio Vaticana.

Alto Adige, Radio Digitale: coperto quasi il 100% del territorio

Da fine gennaio 2017 i programmi radio trasmessi da RAS passano alla tecnologia DAB+. Anche le emittenti private e pubbliche stanno completando la rete digitale.

A partire dal 31 gennaio 2017 la RAS (Radiotelevisione azienda speciale) trasmetterà gli attuali programmi radio digitali DAB esclusivamente con la codifica di superiore qualità DAB+. Nel frattempo RAS ha ulteriormente ampliato la ricezione dei programmi in DAB+ in Alto Adige con la messa in esercizio delle stazioni a San Vigilio di Marebbe, Casies, Corvara in Passiria, Slingia, Anterselva, la valle di Braies e Maso Corto. Ora 21 radio con una ricezione di qualità raggiungono il 99,3% della popolazione altoatesina. Prossimo passo nel 2017 sono gli impianti di Racines, Melago, Tubre, Solda, Plan in Passiria e Sonvigo.

Il DAB+ apporta miglioramenti alla qualità del suono, alla ricezione, che risulterà priva di interferenze, alla varietà di stazioni radio (oltre 60), e la sua introduzione risponde a precise indicazioni provenienti dall’amministrazione statale. Anche le 13 emittenti radio private del consorzio locale DABMedia raggiungono quasi il 95% della popolazione con la radio digitale DAB+. Die Antenne, ERF, Radio 2000, Radio Edelweiss, Radio Gherdeina, Radio Grüne Welle, Radio Holiday, Radio Maria Südtirol, Radio Sacra Famiglia, Radio Tele Vinschgau, Radio Tirol, Stadtradio Meran e Südtirol 1 hanno messo in esercizio i nuovi impianti digitali a Passo Gardena e a San Leonardo in Passiria. Il consorzio DAB Italia con le emittenti M2O, Radio 101, Radio 24, Radio Deejay, Radio Maria, Radio Radicale, RDS e molte altre hanno inoltre avviato l’operatività sul Plan de Corones.

A fine 2017 RAS inizierà a spegnere i primi piccoli impianti FM, pertanto nell’acquisto di un nuovo apparecchio radio l’utente è invitato a scegliere una radio digitale. Analogo discorso vale per l’acquisto di una nuova auto, che dovrebbe essere dotata di impianto DAB+.

Ulteriori informazioni sul passaggio alla nuova tecnologia al link http://www.ras.bz.it

RAS: Alto Adige a tutto DAB+!

Dal 31 gennaio 2017 in Alto Adige la RAS Radiotelevisione azienda speciale trasmetterà tutti i sui programmi radio digitali esclusivamente in DAB+. Con la totale migrazione al DAB+ i programmi in digitalradio raggiungeranno quota 70.

“Questa innovazione tecnologica – sottolinea il direttore della RAS, Georg Plattner – non influisce sulla ricezione dei normali programmi radiofonici in FM: nella maggior parte dei casi, infatti, le radio DAB sono anche ricevitori FM, e possono essere dunque utilizzate per l’ascolto delle stazioni radio analogiche. In ogni caso, con il diffondersi della tecnologia DAB+, le apparecchiature FM saranno progressivamente dismesse”.

Il direttore Georg Plattner è stato ospite all’assemblea generale del WorldDAB a Vienna dove ha presentato gli ultimi sviluppi della tecnologia su tutto il territorio italiano che arriverà ad una copertura del 78% della popolazione a primavera 2017,. In Alto Adige la copertura del servizio RAS ha raggiunto il 99,3% della popolazione, i suoi programmi si ascoltano in 25 tunnel con una lunghezza maggiore di 500 mt ed è attivo un servizio di Emergency in caso di calamità in collaborazione con la Protezione Civile che può inviare direttamente dalla centrale le informazioni a tutta la popolazione dell’Alto Adige, interrompendo i programmi di tutte le radio digitali della RAS.

Per sostenere il passaggio dalla vecchia alla nuova tecnologia, la RAS sta avviando un’ampia campagna di informazione a tutta la popolazione.

portatilecontenuticattura

DAB Italia punta a sud!

Prosegue il programma di estensione della rete di diffusione  DAB Italia, operatore che diffonde i programmi  radiofonici  di Radio DeeJay, RDS, Radio Maria, Radio Capital, Radio 24, R101, m2o e Radio Radicale.

In estate e autunno sono stati attivati 14 nuovi  impianti che hanno significativamente potenziato la copertura estendendosi in aree molto importanti del paese oltre a grandi direttrici autostradali e di grande comunicazione.

Il programma di sviluppo ha interessato al nord l’area veneta potenziando la copertura tra Vicenza e Padova, in lombardia  il servizio sulla città di Varese. Potenziato, inoltre, il servizio sulla città di Torino. In Alto Adige si aggiunge alla  copertura DAB Italia la città di Brunico e parte della Valle Aurina, località turisticamente molto importanti, dove spesso il servizio FM è insufficiente.

Spostandoci al centro è stato attivato un nuovo impianto a servizio della Toscana centrale ed in particolare la città di Siena e le zone limitrofe.

Finalmente è iniziato il servizio in Umbria . DAB Italia offre ora la diffusione non solo sull’A1, ma anche a Perugia, Spoleto e tutte le aree limitrofe, a cui presto si aggiungerà anche il centro della città di Terni.

E’ iniziata anche la copertura della dorsale adriatica con un primo impianto a servizio di Pesaro, Urbino e della direttrice autostradale verso Ancona.

Altre attivazioni hanno riguardato la Campania in modo da permettere la ricezione dei programmi DAB Italia ad Avellino,  Salerno, oltre alla direttrice autostradale Napoli – Bari.

In Puglia il servizio è stato potenziato in maniera significativa. Brindisi, Taranto, Foggia posso ascoltare i programmi di DAB Italia, così come una parte importante della Basilicata dove è coperta  l’area di Potenza.

E allora…buon ascolto!

Il primo operatore nazionale cambia denominazione

DAB Italia, il primo operatore nazionale per la DigitalRadio DAB+ cambia nome e rilancia gli investimenti per giungere entro l’anno all’85 % di copertura.

Sul sito www.dab.it  si legge che da oggi è efficace la delibera dell’assemblea dei soci che ha cancellato il “Club” scegliendo la sola DAB Italia come propria denominazione,  più consona ad una struttura sempre più in evoluzione ed economicamente rilevante per il settore radiofonico.

La società consortile per azioni composta dai maggiori gruppi radiofonici nazionali vuole così dare un segnale ancora più forte della propria determinazione nel completare la copertura dell’intero paese. Obiettivo per il 2016 giungere al traguardo dell’85% di servizio per la ricezione in mobilità, oltre 7.500 chilometri di autostrada con un segnale perfetto diffuso con la tecnologia DAB+.

Appena sbarcati nella capitale della Sardegna, DAB Italia sta ora predisponendo l’avvio del servizio su tutta la dorsale adriatica e in Puglia. Sul versante tirrenico estenderà la copertura in Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia secondo la pianificazione recentemente approvata da Agcom per queste regioni. Nei prossimi giorni l’attivazione del servizio in Umbria.

“ Si tratta di un impegno rilevante, sia economico sia tecnologico – dichiara Emanuele Ferrario presidente della società – che vede gli editori radiofonici nazionali impegnati per l’innovazione delle reti radiofoniche. La risposta dei cittadini è positiva, in forte crescita l’offerta DigitalRadio DAB+ sulle auto alla pari del resto d’Europa. Stiamo raggiungendo gli obiettivi che ci eravamo prefissati ed altri ne raggiungeremo, consapevoli che per colmare il gap del nostro Paese rispetto agli altri Stati europei ci sia bisogno di impegno, lavoro ed investimenti e di un mondo, come il nostro, coeso e compatto nell’affrontare il cammino verso il traguardo”.

I programmi nazionali trasmessi in simulcast (FM e DAB+) sono: m2o, R101, RDS, Radio 24 il Sole 24 Ore,  Radio Capital, Radio Deejay, Radio Maria, Radio Radicale e solo in DigitalRadio DAB+: m2o Dance, Capital Music, Capital Funky, RDS Relax, Radio Maria Albania (in albanese), Kc1 Test, Kc2 Test e Kc3 Test.

Elementi di portfolio