Articoli

DigitalRadio… updates europei

Ieri a Bruxelles si è annunciato che la DigitalRadio ha raggiunto definitivamente il “punto di non ritorno” in Europa. Dopo l’importante notizia della definitiva data di switch off dell’FM in Norvegia – 2017 – e gli ultimi sviluppi negli altri paesi, Italia  compresa, broadcasters pubblici e privati chiedono al settore dell’automotive l’adozione della radio digitale come standard in tutti i modelli auto per permettere agli automobilisti di usufruire dei benefici del servizio DAB+.

La DigitalRadioIT parla di sé in Europa!

Tema principale di domani “Radio – la migliore connessione in auto”.  Si passa dagli aggiornamenti dei vari mercati europei della radio digitale – l’Italia in primo piano come mercato  vitale ed emergente  nel panorama europeo che insegue le capofila! – alle prospettive future dell’FM, alla direttiva europea su “emergency warnings” via DAB+  ad un “digital tick mark” europeo.

Presenti più di 160 delegati tra i maggiori broadcasters della DigitalRadio pubblici e privati, maggiori rappresentanti del mercato dell’Automotive e istituzioni europee.

EBU individua 5 punti strategici per lo sviluppo della DigitalRadio

Sull’esperienza dei paesi che si stanno avvicinando allo switchoff dell’FM,  ecco i punti chiave per lo sviluppo della DigitalRadio in Italia: copertura, contenuti, costi minori rispetto all’FM, collaborazione tra broadcaster pubblici e privati e la comunicazione al fine di istruire l’ascoltatore e coinvolgere il sistema industriale.

Cosa ne pensate? Siete d’accordo?

Il futuro della radio è digitale

Il Presidente dell’EBU, associazione europea dei broadcaster pubblici, si chiede se senza il passaggio al digitale  tra 20 anni la radio  ci sarà ancora. Voi che ne pensate?