Articoli

Volkswagen, ora il DAB+ è di serie su tutta la gamma

In anticipo sul termine del 1 Gennaio 2020 previsto dalla Legge n.205 del 2017, Volkswagen Italia aggiorna tutta la sua gamma offrendo di serie la radio digitale DAB+ su tutti i modelli, a cominciare dalla sua city car Up!.
L’aggiornamento dei sistemi d’infotainment dei modelli Volkswagen non comporta l’aumento dei listini ed offre un significativo vantaggio ai clienti.
Con l’aggiunta del sistema di ricezione dei segnali della radio digitale terrestre (DAB+), in auto si ricevono gratuitamente 48 programmi nazionali, 20 programmi sono in simulcast FM/DAB+, 28 ricevibili solo con un’autoradio DAB+.

Ecco i programmi nazionali ricevibili con una radio/autoradio DAB+:
in simulcast FM/DAB+: Radio Italia Solo Musica Italiana, RTL 102.5, Radio Vaticana, Radio KissKiss, Virgin Radio, Radio Monte Carlo, Radio Freccia, Radio DeeJay, Radiom2o, R101, Radio 24-Il Sole 24 Ore, Radio Capital, Radio Maria, Radio Radicale, RDS, Radio1, Radio2, Radio3 , Rai Isoradio, Rai Radio Parlamento;
solo in DAB+: Deejay 30 Songs, Capital Funky, RDS Relax, Radio Maria Albania, m2o Dance, Kc1 Test, Kc2 Test, Kc3 Test, Radio 105DAB, Radio24 Il Sole 24 Ore+, Rai Radio Tutta Italiana, Rai Radio Classica, Rai Radio Techetè, Rai Radio Kids, Rai Radio 1 Sport, Rai Radio Live, Rai Radio 2 Indie, Radio Padania, ZetaDAB, RTL Romeo&Juliet, RadioItalia Rap, RTL Best, RTL NewsViaRadio, RTL Bro&Sis, RTLrewind, RTLGroove, RTLRadiodoc, Subasio XL.

Nelle aree pianificate da Agcom,oltre ai nazionali si possono ricevere circa 250 emittenti locali che si sono costituiti in diverse società consortili.
Gli operatori nazionali servono attualmente più dell’80% della popolazione con ulteriori progetti di estensione delle proprie reti di diffusione.

Oltre a coprire aree non ancora servite, gli operatori hanno in progetto attivazioni di impianti a potenziamento del segnale indoor. Da gennaio 2020, saranno in vendita solo ricevitori portatili e home atti a ricevere i programmi DAB+, in aggiunta all’FM.

Buon ascolto!

 

DAB+ in crescita continua dal 2017

La DigitalRadio prosegue la sua espansione guadagnando terreno ad ogni rilevazione (ricerca annuale su “Il sistema DAB+ in Italia” condotta da GFK Italia e commissionata da DAB Italia).

Sale la fiducia e la soddisfazione degli automobilisti e dei consumatori grazie alla qualità del suono e all’assenza di interferenze.

Altrettanto rilevante, la quota di autovetture nuove che sono dotate  del ricevitore DAB+ di serie .

Da gennaio a dicembre 2018, il possesso dichiarato di devices DAB+ è aumentato di 1,1 mio, un successo che dimostra l’interesse verso il medium radiofonico strumento indispensabile nella nostra vita quotidiana.

Le case auto si stanno preparando agli obblighi di legge che prevedono la DigitalRadio su tutti i modelli.

Una normativa italiana che sta trovando apprezzamento in altri paesi europei, la Francia ha di recente previsto un obbligo simile e altrettanto sta valutando la Germania.

Rai Radio accelera sulla copertura Dab+

Sono 8 gli impianti DAB+ accesi da Rai a fine dell’anno scorso, che sommati a quelli già operativi hanno portato a 33 il totale dei ripetitori Rai per la radio digitale. Con i nuovi 8 impianti, la copertura totale nazionale è arrivata al 49%.

“Queste attivazioni  – spiega Roberto Sergio, direttore Rai Radio – sono un’ulteriore dimostrazione di quanto Rai stia accelerando sulla diffusione della radio digitale. Da mesi ormai spingiamo su più fronti: quello dei contenuti, quello della distribuzione e quello del contesto. Come si ricorderà, lo scorso novembre Rai ha organizzato una giornata di convegno-evento sul tema stimolando istituzioni, operatori, costruttori di auto. L’anticipo sull’obbligatorietà delle radio DAB+ è stato il primo segno tangibile di quel nostro sforzo congiunto, insieme al forte interesse delle case automobilistiche a inserire le radio digitali quanto prima a bordo. Oggi diamo un ulteriore contributo in tale direzione, garantendo, oltre ai contenuti, una maggior copertura del territorio”.

I nuovi 8 impianti consentono di migliorare la ricezione tra Valle d’Aosta, Piemonte e Lombardia e sono localizzati a: Andrate (To), Asti, Biella San Paolo, Borgo San Dalmazzo (Cn), Bra (Cn), Brescia Vedetta, Bric dell’Olio (Al), Campo dei Fiori (Va).

Gli impianti si aggiungono così ai 25 già esistenti: Bologna Colle Barbiano, Capo d’Orlando (Me), Capo Milazzo (Me), Milano, Palermo Monte Pellegrino, Pordenone Castaldia, Torino Eremo, Venezia Campalto, Aosta Gerdaz, Monte Faito (Na), Monte Venda (Pd), Paganella (Tn), Punta Badde Urbara (Or), Roma Monte Mario, Cima Penegal (Tn), Ravina di Trento, Rovereto (tn), Saint Vincent (Ao), Agugliana (Vi), Bassa Val Lagarina (Tn), Como Monte Tre Croci, Spiazzi di Monte Baldo (Vr), Col de Courtil (Ao), Anacapri (Na), Capri Castello (Na).

Ulteriori 28 impianti sono pronti per l’attivazione ed è stato avviato l’iter autorizzativo ministeriale. Con questi ulteriori ripetitori, la cui accensione è prevista per il primo semestre 2019, la copertura nazionale arriverà al 57% e sarà garantita su tutta la cosiddetta T autostradale, compresa la tratta da Milano a Salerno. Subito a seguire si lavorerà sulla dorsale Adriatica e sulle Isole, per coprire quanto più uniformemente la popolazione italiana.

La piattaforma digitale Rai Radio è oggi interamente fruibile su tutti i device digitali: web, app, ddt, sat e dab+. L’offerta conta i canali generalisti e di servizio: Rai Radio 1, Rai Radio 2, Rai Radio 3, Isoradio, Gr Parlamento. E inoltre i canali digitali specializzati: Rai Radio 1 Sport, Rai Radio 2 Indie, Rai Radio Classica, Rai Radio Kids, Rai Radio Live, Rai Radio Techete’, Rai Radio Tutta Italiana.

Comunicato Ufficio Stampa Rai

Rai Radio rinnova i contenuti dei canali specializzati

Cinque nuovi canali radiofonici dedicati ad aree tematiche diverse. È l’offerta rinnovata dei canali specializzati Rai Radio, ascoltabili via web e app, ma anche in Dab+, Dtt e satellite. Un ventaglio di contenuti per soddisfare le nuove esigenze di ascolto digitale, basato sull’esigenza di soddisfare mood e generi.

Si va così dalla radio specializzata nella musica classica a un canale totalmente nuovo dedicato ai bambini, dalla musica live e gli eventi al grande patrimonio dei programmi radio del passato, passando per i più grandi successi del pop italiano.

Si consiglia a chi possiede una radio digitale DAB+ di eseguire una ri- sintonizzazione per ricevere ed ascoltare i nuovi programmi con i servizi informativi testo ed immagini abbinati.

Per maggiori informazioni vai al sito Rai Radio

La radio digitale festeggia l’8 marzo tutto al femminile

Radio7Live, il canale digitale di Radio Rai, oggi dedica tutto il palinsesto alle muse internazionali della musica: dalla Nannini, Alicia Keys alla Streisand, da Diana Ross ad Alanis Morissette, tutte in live!

La giornata si concluderà con il concerto “Amiche per l’Abruzzo” promosso dalla Pausini a San Siro i cui proventi furono devoluti a favore delle zone colpite dal terremoto del 2009 e con la partecipazione di tantissime artiste italiane come, solo per citare alcune, Giorgia, Elisa, Fiordaliso, Patty Pravo… e molte altre ancora.

Radio7Live è un programma che si può ascoltare, oltre che sul web,  con una radio digitale DAB+ .

Oltre all’offerta dei programmi nazionali che ascolti in analogico, la radio digitale DAB+ ti regala molto di più! Puoi godere di ben 19 programmi nazionali in più, solo digitali,  dedicati ad un genere musicale come 24 ore di Jazz&Blues, o tutto il rock più classico e inossidabile dagli anni 70, dal funky town all’opera…insomma la tua musica con un suono perfetto, a casa o in auto, mentre fai jogging al parco o sei in ufficio.

L’Opera eccellenza italiana si ascolta con il suono perfetto della Digitalradio

Radio 8 Opera è un progetto editoriale di Radio Rai per la promozione di un sistema musicale di eccellenza tutto italiano, l’Opera. Riconosciuta, diffusa e seguita in tutto il mondo.

Ora, con il suono perfetto della radio digitale DAB+,  si possono godere le note delle più grandi opere italiane custodite nell’archivio di Radio Rai,  interpretate dai cori e dalle orchestre Rai,  dirette da   Herbert von Karajan, Carlo Maria Giulini, Leonard Bernstein, Lorin Maazel,  solo per citarne alcuni, e  voci illustri come Maria Callas, Montserrat Caballè, Luciano Pavarotti.

Per conoscere i programmi

Elementi di portfolio