DAB+, il futuro è oggi

Oggi si svolge il convegno Live Automotive 2021 di WorldDAB con la partecipazione di oltre 400 delegati provenienti da oltre 55 paesi del mondo. A fine 2020, oltre l’80% delle nuove auto nei principali mercati europei è dotato di radio DAB+ di serie, un aumento impressionante rispetto allo stesso periodo del 2019.

Il nuovo Codice europeo delle comunicazioni elettroniche (EECC) richiede che da dicembre 2020 tutte le nuove autoradio dell’UE devono essere in grado di ricevere la radio digitale terrestre (DAB+).

In Italia l’obbligo è vigente già dal 1° gennaio 2020, non solo su tutti i nuovi modelli di auto, ma anche su tutte le radio domestiche in vendita.

Patrick Hannon, Presidente di WorldDAB, dichiara: “Questi risultati dimostrano che il DAB+ si afferma come la futura piattaforma centrale per la radio in Europa. I recenti progressi in Germania, Francia, Italia e Benelux sono stati particolarmente impressionanti e riflettono gli alti livelli di cooperazione tra gli attori dell’ecosistema radiofonico. Guardando al futuro, il nostro obiettivo è garantire che i vantaggi chiave delle trasmissioni radiofoniche – gratuite, indipendenti e affidabili in caso di emergenza – rimangano al centro dell’esperienza audio in mobilità degli ascoltatori”.

Il rapporto di WorldDAB evidenzia che alla fine  del 2020 quasi 100 milioni di ricevitori DAB+ per auto e domestici sono stati venduti in Europa e in Asia Pacifico, rispetto ai 92 milioni dei 6 mesi prima.

n UK, Svizzera e Norvegia le nuove autoradio in grado di ricevere la radio digitale terrestre DAB+ sono il 97/100%, in Italia, Paesi Bassi, Belgio, Francia e Germania sono oltre l’80%. In Australia, il 77% delle nuove auto vendute dispone del DAB+ di serie (rispetto al 60% nel 2018).

La crescita delle vendite di ricevitori digitali è stata trainata anche dallo sviluppo del mercato radiofonico: la Francia lancerà i servizi DAB+ nazionali nell’ottobre 2021, la Germania ha lanciato un secondo multiplex DAB+ nazionale per la radio commerciale nell’ottobre 2020 e in UK l’ascolto DAB+ ha superato l’FM per la prima volta.

Oltre all’Italia, diversi paesi dell’UE – tra cui Germania, Francia, Regno Unito – hanno già introdotto regolamenti per recepire la direttiva EECC nella legislazione nazionale, mentre altri paesi – tra cui Paesi Bassi, Belgio, Danimarca, Svezia, Austria, Grecia, Repubblica Ceca, Polonia, Spagna, Slovacchia e Malta – hanno avviato le procedure per l’attuazione dell’EECC nella legislazione nazionale.

Ulteriori dati rilevanti del rapporto di WorldDAB :

  • In Francia, l’82% delle auto nuove vendute con DAB+ di serie nel secondo semestre del 2020 rispetto al 38% del secondo semestre del 2019
  • In Germania, l’80% delle auto nuove vendute con DAB+ di serie nel secondo semestre del 2020 rispetto al 22% del secondo semestre del 2019
  • In Svizzera, il 73% di tutti gli ascolti della radio avviene tramite piattaforme digitali e il 41% di tutti gli ascolti avviene su DAB+. Dopo la Norvegia, la Svizzera sarà il secondo paese che spegnerà l’FM confermando il passaggio all’ascolto all-digital della radio entro gennaio 2023
  • Quasi 47 milioni di ricevitori venduti nel Regno Unito, con il 67% delle famiglie che possiede almeno un ricevitore DAB
  • In Italia, le vendite di ricevitori DAB+ sono più che raddoppiate nel 2020 (+126%) a seguito dell’introduzione dell’obbligo DAB+ per tutti i ricevitori dal 1 gennaio 2020.

L’infografica descrive in dettaglio lo sviluppo del DAB+ in 24 mercati emergenti, comprese informazioni su copertura della popolazione e stradale, penetrazione domestica e numero delle emittenti nazionali presenti sulla piattaforma DAB+ rispetto a FM, .non solo in Europa ma anche in Africa, Asia e Medio Oriente.

Consulta tutti i dati pubblicati da WorldDAB

Digitalradio
info@digitalradio.it
No Comments

Post A Comment